La Cesedil si arrende al Montalbano

Print Friendly, PDF & Email

Nel terzo turno della seconda fase la Cesedil lascia l’intera posta al Montalbano Volley (1-3; 8-25, 25-23, 23-25, 20-25) vedendo così sfumare la possibilità di centrare la terza vittoria consecutiva. Locali ancora una volta in formazione rimaneggiata; coach Poleti è costretto a schierare Beni, abituale palleggiatore, in posto quattro per sopperire alla mancanza di giocatori in quel ruolo. Primo set di stampo maceratese con i settempedani che non riescono ad entrare in partita, soffrendo molto le azioni avvolgenti degli avversari e gli attacchi da posto due del bravo Latini. I ragazzi di Martusciello fanno subito il vuoto con gli avversari raggiungendo il massimo vantaggio prima sul 7-16, poi sul 10-19. A questo punto i locali riescono a recuperare qualche punto, ma il set è ormai compromesso e Montalbano si porta sull’1-0. Nel secondo parziale gli atleti di casa entrano in campo con un altro spirito; il gioco diventa più fluido e la gara più equilibrata. Finale sul filo di lana (23-23), ma sono i settempedani a sprintare meglio e a pareggiare il conto dei set. Anche nel terzo parziale la Cesedil parte con le marce alte riuscendo ben presto a portarsi sul +8 (11-3) grazie ad un ace di Tartaglia. In questa fase i ragazzi di Poleti sembrano essere padroni del campo (15-7), ma i loro avversari iniziano a rosicchiare punti, rifacendosi minacciosi fino al pareggio che avviene a quota 21, per opera di un ottimo Santarelli, che sfrutta un tocco di seconda per beffare il sestetto avversario. Sull’onda dell’entusiasmo gli ospiti mettono la freccia e vanno a conquistare l’1-2 con un gran diagonale di Pison. E’ proprio il numero sette maceratese che nel quarto set si galvanizza mettendo a segno ben nove punti e incanalando la sua squadra verso la vittoria del match. Vittoria che arriva puntuale malgrado i tentativi dei giocatori gialloblù per evitarla. Un successo meritato per Montalbano; per la Cesedil il rammarico di aver sciupato il terzo set, il parziale in cui si è sicuramente deciso l’esito dell’incontro. Ora non resta che rimboccarsi le maniche e pensare subito alla prossima trasferta di Falconara per tentare di ritrovare prontamente il successo.

Sandro Casoni