Under 16 Femminile – 2° Divisione Femminile “A” : Doppio appuntamento.

Print Friendly, PDF & Email

Under 16 Femminile Girone “B”

San Severino Volley – 3
A.S.D. Europe Volleyball – 0

Parziali 25-7 25-12 25-16

2° Divisione Girone “A”

Cucine Lube TREIA “A” – 3
San Severino Volley – 0

Parziali 25-21 25-22 25-15

Doppio appuntamento settimanale per le ragazze Under 16 allenate da Mario Paoletti.

Dopo il match casalingo di Lunedì 16 Dicembre nel campionato Under 16 contro le parietà del A.S.D. Europe Volley di Camerino vinto tranquillamente per 3 a 0 , gara sicuramente meno facile e tranquilla quella giocata Giovedì 19 Dicembre a Chiesanuova di Treia contro la Cucine Lube Treia “A” nel campionato di seconda divisione.

Formazione avversaria che possiamo definire “esperta”, con un’età media di 25 anni.

Esperienza che nei momenti cruciali, contro le nostre “piccoline” (età media 14,5 anni !!) si è fatta vedere.

Partite subito bene, le nostre hanno imposto il loro gioco alle avversarie, riuscendo a tenere testa, ed in qualche caso anche a sovrastare, le locali.

Set terminato sul 25 a 21 per la formazione di Treia.

Secondo set copia del primo, ma con le nostre avanti fino a quasi la fine del parziale, recuperato però dalle locali e da loro vinto con il punteggio di 25 a 22.

Terzo set con le nostre meno convinte, giocato alla pari fino a quasi la metà del parziale, ma poi nettamente vinto dalle ragazze di Treia (25 a 15).

Rispetto ad altre volte, nonostante il risultato, si è visto un bel gioco in campo, quindi, considerando che questo gruppo si cimenta in un campionato di 2° Divisione per “farsi le ossa” , sicuramente possiamo essere soddisfatti.

Contro le forti (ed esperte) ragazze di Treia si è vista una buona ricezione e difesa (ovviamente migliorabili).

Quello che purtroppo ancora manca, è forse un pizzico di spirito di sacrificio , autocritica e cattiveria.
Sacrificio perché tutte devono dare tutto per la squadra ed essere pronte a risolvere anche errori delle compagne, autocritica in quanto prima di pensare agli errori degli altri bisognerebbe pensare ai propri e cattiveria perché non è possibile regalare palle facili alle avversarie , solo per paura di sbagliare.

Forza ragazze !

Gabriele Panzarani

sq